Le coccole aiutano lo sviluppo visivo

L’acuità visiva è la capacità di vedere i dettagli, tecnicamente si può definire come la minima distanza angolare percepibile fra due linee, ed è quella che si misura dall’ottico quando ci vengono mostrate le letterine.

coccole

10/10 vuol dire che siamo bravi come la media dei giovani, 11/10 vuol dire che lo siamo un decimo in più e così via. Come molte caratteristiche fenotipiche, anche questa dipende dall’ in cui i piccolo crescono, e mettendo cuccioli di ratto in un ricco di stimolazioni, come ruote, altri , e oggetti curiosi, questi da vedranno meglio.

In particolare svilupperanno l’acuità decisamente prima e il risultato finale sarà un po maggiore della norma. Ci sono altri casi in cui l’utilizzo di una funzione ne migliora lo , ma in questo caso è diverso. Infatti i cuccioli di ratto fino al quattordicesimo giorno dalla nascita sono ciechi, e l’effetto c’è anche per un arricchimento ambientale in questo periodo.
Cos’è allora che determina l’effetto? I cuccioli di ratto sono fermi nel nido, non si muovono, ci deve essere un tramite fra l’ambiente ricco e loro che non possono apprezzarlo: questo potrebbe essere dato dalla madre. Infatti i piccoli in AA non sono mai praticamente da soli nel nido, quando la mamma esce arrivano altre femmine, che potrebbero essere pensate come le zie, già presenti nella gabbia, e leccano i cuccioli e fornendo calore. I piccoli sono sottoposti a livelli molto elevati di stimolazione tattile, vengono leccati e puliti. Se è vero che sono le queste stimolazioni a far cambiare lo sviluppo dell’acuità visiva, si dovrebbe poter mimare gli effetti dell’ambiente ricco su sviluppo visivo fornendo ai piccoli solo la stimolazione tattile. I ratti sono stati prelevati dal nidi dal primo giorno al decimo dalla nascita, e stimolati con un pennellino caldo come se fosse la madre a leccarli. Questi cuccioli hanno mostrato lo stesso sviluppo accelerato e potenziato dell’acuità visiva. Così, possiamo pensare che le coccole, oltre a stabilire un legame fisico possano contribuire allo sviluppo visivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *