Vaccino Anti AIDS i primi test

Sono buoni i primi test per il vaccino AT20 realizzato dal ricercatore italiano Arnaldo Caruso dell’Università di Brescia e dal suo staff.

at20 vaccino aids

Questo vaccino sarebbe in grado di creare anticorpi utili per contrastare la proteina dell HIV. E’ iniziato il test in soggetti volontari affetti da AIDS in 4 centri per malattie infettive in tutta Italia.
Dopo 5 mesi di vaccino non sono riscontrati evidenti effetti collaterali e sono stati notati dei miglioramenti nel livello di salute dei pazienti in esame.

Sigarette Elettroniche Luoghi Pubblici

Si possono fumare le sigarette elettroniche nei luoghi pubblici?

Grazie ad un emendamento posto ad un articolo del recente decreto istruzione viene a cadere il divieto di fumare le sigarette elettroniche nei luoghi pubblici. Anche se – lo si legge tra l’altro sul sito della Camera dei Deputati – non potranno avantaggiarsene gli studenti ed il personale docente e non docente. Il divieto era stato introdotto con il decreto Iva-Lavoro, che recepiva la Legge Sirchia del 2003.

Sigarette Elettroniche Luoghi Pubblici

Molto critico il Codacons: “Siamo contrari all’assenza di qualsiasi divieto per le e-cig nei luoghi pubblici come bar, autobus e uffici“, afferma Carlo Rienzi.
“Il Parlamento e’ sovrano, in ogni caso noi come ministero della Salute i paletti li avevamo messi, e non sono stati inficiati quelli che erano gli aspetti legati alla salute pubblica che noi avevano posto”. Cosi’ il ministro della Salute Beatrice Lorenzin, a margine della cerimonia al Quirinale per la Giornata della ricerca sul cancro, in merito alla cancellazione del divieto di uso di sigarette elettroniche in luoghi pubblici introdotto dall’emendamento Galan.

“Ora comunque – ha aggiunto il ministro – bisognera’ anche vedere cosa succedera’ in Europa, ma noi abbiamo fatto una grande battaglia per evitare che le sigarette elettroniche venissero equiparate ai farmaci. Questa battaglia adesso e’ al parlamento europeo”.
Gianfranco Galan ha affermato di non capire “questo stupore. L’esame dell’emendamento risale a piu’ di tre settimane fa, il testo del decreto e’ stato votato in aula alla Camera dei Deputati il 31 ottobre, la nuova riformulazione dell’emendamento era stata suggerita e concordata con il Governo in sede di esame in Commissione cultura. La prima stesura dell’emendamento che avevo proposto al dl istruzione era piu’ restrittiva rispetto alla riformulazione che mi ha proposto il Governo, con la quale, stralciando del tutto una parte del decreto di luglio, di fatto si permette di fumare la e-sig in tutti i luoghi pubblici, ad eccezione delle scuole”.

“Come ho gia’ avuto modo di affermare – dice Galan – non mi permetto di dare alcun giudizio medico scientifico su questo prodotto, sono un ex-fumatore da tempo. Ho solo ritenuto importante dare un contributo, in termini legislativi, da convinto liberale quale sono, ad un nuovo modo di fare impresa, subito pesantemente tassato, senza gravarlo con una regolamentazione ostruzionistica”.
Contrario al fumo elettronico nei locali pubblici e’ il sindaco di Roma, Ignazio Marino. “Personalmente non sono favorevole” all’utilizzo della sigaretta elettronica nei locali pubblici, ma quello “non e’ fumare, e’ vaporizzare, e’ come usare un aerosol all’interno del cinema e quindi non ci sono i danni da fumo passivo”.
Marino ha spiegato che “nella sigaretta elettronica c’e’ un vaporizzatore di nicotina e non c’e’ combustione, mentre il cancro e’ legato esclusivamente alla combustione: c’e’ dunque una riduzione del rischio, anche se permane quello di malattie cardiovascolari”.

Nessun tag per questo articolo.

Frutti di Bosco contro Diabete e Infertilità

I Frutti di Bosco sono molto conosciuti in ambito benessere per le loro numerose proprietà.
Purtroppo in questo periodo sono venuti alla ribalta per il collegamento tra diversi produttori di frutti di bosco surgelati e la contrazione di Epatite da parte dei consumatori.

Frutti di Bosco Proprietà

E’ un peccato perchè della famiglia dei frutti di bosco fanno parte frutti come i lamponi, i mirtilli e altre specie che hanno moltissime proprietà curative.

Un consumo quotidiano di Mirtillo infatti insieme ad altri tipi di frutta aiuta a ridurre il rischio di diabete di tipo 2.

Un’altra proprietà dei frutti di bosco è quella di aumentare la fertilità sia maschile che femminile. Infatti oltre a contenere diverse sostanze che proteggono gli spermatozoi e che diminuiscono il rischio di aborti spontanei, i lamponi hanno una discreta quantità di acido folico, elemento fondamentale per la fertilità femminile.

Alga Tossica nelle coste della Puglia

Le coste della Puglia infestate da un’alga tossica pericolosa sia per la fauna marina che per l’uomo.
L’alga in questione è l’ostreopsis ovata ed è stata trovata in diversi litorali pugliesi in concentrazioni sopra il limite.

Sintomi Ostreopsis Ovata

I sintomi del contatto con l’Ostreopsis Ovata si presentano generalmente dopo poche ore e se ne vanno senza complicazioni dopo 48 ore.
Eccoli:
Febbre sopra i 38 gradi, tosse, disturbi respiratori, cefalea, nausea, raffreddore, congiuntivite, vomito e dermatite.

Ostreopsis Ovata

Gli effetti dell’alga tossica non colpiscono solo chi viene a contatto con questo organismo, è possibile riscontrare sintomi in persone venute a contatto con goccioline del mare portate dal vento.

L’alga non è letale ma ha spesso causato disturbi di carattere respiratorio.

L’ARPA pugliese ha confermato i dati sulla presenza dell’alga in diversi punti del litorale pugliese come lo scorso anno, sottolineando che la presenza del maestrale aumenta le probabilità di presenza dell’alga nei litorali.
L’agenzia ha comunque sottolineato come sia possibile evitare il contatto evitando alcune spiagge nei momenti di mareggiata e che comunque gli effetti sono perlopiù passeggeri.

Aviaria in Emilia Romagna. Saranno abbattute 500.000 galline

Dopo il focolaio ad Ostellato (vicino a Ferrara) scoppia un altro caso di Aviaria in Emilia Romagna. Questa volta siamo a Mordano in Provincia di Bologna ma l’azienda fa capo sempre allo stesso gruppo, il Gruppo Eurovo.

L’azienda si è subita prodigata nel rilasciare un comunicato stampa in cui annuncia la totale assenza di collegamento tra questi casi e il rischio per l’uomo .

“Entrambe le aziende in cui si sono verificati i focolai di influenza aviaria fanno parte della filiera del Gruppo Eurovo… Come ribadito dal Ministero della Salute e dalla Regione Emilia Romagna, l’influenza aviaria non rappresenta un problema di sanità pubblica, ma esclusivamente di sanità animale; pertanto non è stato emanato, da parte delle Autorità competenti, nessun provvedimento di allerta alimentare”

Aviaria Emilia Romagna

Intanto dopo la soppressione di oltre 100.000 galline ovaiole nello stabilimento di Ostellato, si procederà alla soppressione di altre 500.000 mila galline.
Nel frattempo in Cina il contagio del virus H7N9 ha causato una nuova vittima.

Operata di Tumore senza anestesia

L’allergia a numerosi farmaci ha spinto una donna di Padova ad una scelta senza precedenti nella medicina. La donna si è operata di un tumore alla pelle alla coscia destra senza anestesia.
Le è stata praticata un’incisione e le è stato tolto il tessuto adiposo sotto al melanoma senza alcun farmaco per anestetizzare il dolore.

Ipnosi al posto dell'anestesia

L’unico aiuto alla paziente è stata l’ipnosi.
Grazie all’ipnosi infatti la paziente è stata fatta rilassare ed è stato possibile procedere all’operazione.
Una notizia che apre diversi scenari nella medicina, l’ipnosi potrebbe essere utilizzata sempre più in futuro come alternativa ai farmaci anestetici tradizionali.

L’insulina da inalare

Molti pazienti che si scoprono diabetici all’inizio devono superare il trauma delle iniezioni. Avere a portata di mano un kit per l’insulina non è mai una cosa semplice soprattutto nelle diverse situazioni che si possono creare.

L’azienda americana Mankind potrebbe agevolare molti di questi pazienti grazie alla produzione di Afrezza, l’insulina da inalare.

Afrezza Insulina

Questo nuovo prodotto da inalare non ha niente a che fare con i simili predecessori, la velocità d’azione e l’efficacia è infatti pari ai dispositivi di iniezione attuali. Così come il costo, il cambio di abitudine non porterebbe ad un aumento delle spese. Sicuramente la praticità di un kit meno invasivo di quello per le iniezioni potrebbe agevolare molti pazienti diabetici a tenere sotto controllo i livelli di zucchero nel sangue.

Pomate e Creme Omeopatiche per Emorroidi

Ecco un elenco di creme e Pomate Omeopatiche per Emorroidi.
Se cercavi un elenco di pomate o creme allopatiche (medicina naturale) per le emorroidi le puoi trovare qui.

Avenoc pomata 30g
Principio attivo: Ficaria
Peonia
Ratania
Ippocastano
Amamelide
Somministrazione:Applicare 3-4 volte al giorno la pomata in strato sottile, dopo un lavaggio locale.
Si consiglia di prolungare il trattamento per qualche giorno anche dopo la scomparsa dei sintomi.


Scopri come curare le Emorroidi in Maniera Permanente e senza Farmaci.

Fitoroid pomata

Fitoroid Biopomata

Principio attivo: Elcriso
Rusco
Aloe vera
Jojoba
Cipresso
Menta piperita
Somministrazione:avvitare sul tubo l’apposita cannula endorettale e applicare secondo necessità. Utilizzare il prodotto dopo l’evacuazione e dopo un accurato lavaggio della parte interessata. Per ottenere un effetto preventivo dall’irritazione dovuta a sfregamento, il trattamento può essere effettuato prima dell’evacuazione, ricordandosi di applicare comunque il prodotto anche dopo. Il trattamento può essere ripetuto fino a 4 volte al giorno. Dopo l’utilizzo svitare la cannula, lavarla accuratamente con acqua calda e sapone e chiudere il tubo della pomata. Fitoroid bioPomata di norma non determina sensazioni di disagio o fastidio a seguito dell’applicazione.


Scopri come curare le Emorroidi in Maniera Permanente e senza Farmaci.

Preparazione H crema
Principio attivo: Lievito di birra
Somministrazione: applicare la unguento fino a 2-3 volte al giorno, quando possibile,dopo ogni evacuazione. Per l’uso rettale, togliere il cappuccio, lubrificare l’applicatore ed avvitarlo al tubo. Spremere sino a riempire l’applicatore. Inserire nel retto, spremere nuovamente il tubo sino ad introdurre una sufficiente quantità di prodotto. Applicare la pomata anche sulla zona esterna.

Dopo l’uso pulire l’applicatore e ricoprirlo con il cappuccio.


Scopri come curare le Emorroidi in Maniera Permanente e senza Farmaci.

Creme e Pomate per Emorroidi

Ecco un elenco di creme e Pomate per Emorroidi.

Rectoreparil pomata 40g
Principio attivo: Tetracaina Escina
Indicazioni Terapeutiche :Sindrome varicosa ano-rettale, emorroidi esterne ed interne; complicanze delle emorroidi: congestione anale, prurito anale. Proctiti. Ragadi anali.
Somministrazione :
Pomata: Un’applicazione alla mattina e una alla sera (una striscia di pomata della lunghezza di 2 cm). La confezione è provvista di una cannula per le applicazioni endo-rettali. Si raccomanda di effettuare l’applicazione endo-rettale della pomata dopo la defecazione.


Scopri come curare le Emorroidi in Maniera Permanente e senza Farmaci.

Ruscoroid pomata 40g
Principio attivo:Tetrcaina Ruscogenina
Indicazioni terapeutiche: Trattamento dei sintomi associati ad emorroidi, ragadi anali e proctiti, quali: prurito, dolore e senso di peso.
Somministrazione: Crema: 1-2 applicazioni al giorno (direttamente o utilizzando l’apposito applicatore).

Emoren crema 20g

Creme emorroidi

Principio attivo: Oxetaina cloridrato
Indicazioni Terapeutiche: Terapia sintomatica di emorroidi interne ed esterne in fase acuta o cronica e durante la remissione per la prevenzione delle recidive, emorroidi complicate da eczema perianale, ragadi, prurito anale, proctite.
Somministrazione:1-3 applicazioni di crema al dì, impiegando quando necessario l’apposita cannula rettale. Non superare le dosi consigliate senza il consiglio del medico. Istruire il paziente sull’opportunità di mantenere un’accurata igiene locale, lavando accuratamente la parte dopo ogni evacuazione, e di curare la funzione intestinale mediante una dieta ricca di scorie e fibre vegetali


Scopri come curare le Emorroidi in Maniera Permanente e senza Farmaci.

10 le aziende italiane coinvolte nella contaminazione dei Frutti di Bosco

Le indagini della procura di Torino e del Ministero della Salute sulla misteriosa correlazione tra i Frutti di Bosco surgelati e l’Epatite A.

Sarebbero 10 le aziende importatrici italiane che avrebbero rivenduto i Frutti di Bosco contaminati con il virus dell’Epatite A.

Frutti di Bosco surgelati Epatite A

I Frutti di Bosco arriverebbero da diverse aree del mondo e la causa della presenza del Virus sarebbe da attribuire al lavaggio dei frutti con acqua non potabile prima del confezionamento.
Continuano le indagini per stabilire con certezza cause e responsabilità.